Paradigma impresa 4.0

Applicare le opportunità di industria 4.0 al variegato settore dei servizi, da quelli turistici, ai commerciali e culturali.

L'obiettivo, come afferma Nico Gronchi, presidente di Confesercenti Toscana, che del progetto è promotrice, è quello di sostenere lo sviluppo delle Pmi toscane non manifatturiere in un'ottica di innovazione, per adeguarle alle tendenze di mercati sempre più complessi e dinamici.

L'idea, lanciata in occasione di Lubec 2017, come sottolineato da Albino Caporale, direttore sviluppo economico della Regione Toscana, è maturata attraverso una decisione della Giunta regionale, che il 25 giugno di quest'anno ha deliberato la modifica della denominazione da Industria 4.0 a Impresa 4.0 della piattaforma web di supporto ai processi di innovazione e trasferimento tecnologico, ampliandola così anche al settore dei servizi che prima ne era escluso ... 

Protocollo d'intesa


Digitalizzazione, Cultura e Territorio: l’innovazione nelle PMI del commercio, del turismo e dei servizi 

Applicare il modello 4.0 alle PMI del commercio, del turismo e dei servizi rappresenta una preziosa occasione per favorire l’innovazione e la modernizzazione di importanti comparti economici e adeguarli alle tendenze di mercati sempre più complessi e dinamici. La vera sfida è inserire la “digitalizzazione” in un processo consapevole di evoluzione e di miglioramento della competitività aziendale in un’ottica di sistema.

Per sostenere lo sviluppo e la crescita delle PMI non manifatturiere, Confesercenti Toscana ha promosso Paradigma Impresa 4.0; un partenariato strategico/progettuale tra soggetti pubblici e privati con competenze diverse e complementari, finalizzato all’innovazione e alla valorizzazione delle imprese dove è centrale l’elemento umano e il legame con l’economia e la cultura del territorio regionale.


Lunedì 8 ottobre 2018
Sala del Gonfalone - Palazzo del Pegaso, Via Cavour, 2 (Firenze)

(scarica la locandina dell'evento)

Clicca per vedere alcuni momenti dell'evento


Dicono di noi